Quote MotoGp, Gran Premio di Francia: i favoriti della gara

La MotoGP torna in pista a Le Mans per la quinta gara di stagione, con le Ducati e Bagnaia in gran forma.

Il ritorno in Europa è coinciso con il dominio Ducati che ha occupato tutti e cinque i primi posti a Jerez, che ha riproposto anche l'acceso duello tra Marc Marquez e il Campione del mondo in carica Pecco Bagnaia, uscito vincitore in quell'occasione.

Si riparte con le Desmosedici davanti a tutti, Jorge Martin in cerca di riscatto dopo il ritiro in Spagna e qualche ridimensionato avversario (vedi alla voce Acosta e Vinales) che proverà a rimettersi in scia.

Vediamo allora tutte le informazioni utili sul GP di Francia in ottica pronostico e scommesse MotoGP.

Tutte le info del Gran Premio di Francia

  • Luogo: Circuito Bugatti (Le Mans)
  • Lunghezza: 4,2 Km
  • Numero di Giri: 27
  • Distanza: 113 Km
  • Curve: 14 (8 a destra e 5 a sinistra)
  • Giro Veloce: 1'30"450 di Francesco Bagnaia (Ducati, 2022)

Date e orari

  • Venerdì 10 Maggio - Prove libere Ore 10:45; Pre Qualifiche Ore 15:00
  • Sabato 11 Maggio - Qualifiche Ore 10:50; Gara Sprint Ore 15:00
  • Domenica 12 Maggio - WarmUp Ore 9:40; Gara Ore 14:00

Dove vederla

  • Tutto in diretta su Sky (anche in streaming su SkyGo e NowTv)
  • Su TV8: in questa occasione sarà possibile vedere in diretta e in chiaro sia la Gara Sprint del sabato, sia la Gara MotoGp della domenica.

Data raccolta quote: 09/05

La situazione del MotoMondiale

Jerez ha sparigliato un po' le carte del Motomondiale, ribaltando quelli che erano i trend di condizione delle ultime gare. La Ducati è tornata a dominare in lungo e in largo, nonostante la caduta di Jorge Martin che ha lasciato campo libero a Bagnaia e Marquez che hanno inscenato un duello destinato probabilmente a ripetersi.

Proprio il campione del mondo in carica ha così ridotto decisamente il gap in classifica da Martin, ora distante solo diciassette punti (92 a 75), anche se la graduatoria è sempre più corta e compatta e fino al settimo (Brad Binder) ci sono poco più di trenta punti. E se Bezzecchi e Di Giannantonio faranno girare al meglio la loro desmosedici, potrebbero rientrare presto anche loro.

In Spagna sono mancati i rivali della rossa romagnola, con Vinales e Acosta relegati al nono e decimo posto, e forse non è un caso se in classifica è proprio il terribile Rookie spagnolo Pedro Acosta a essere il primo dei "non ducatisti" in quarta posizione generale.

La presentazione del Gran Premio di Francia

C'è grande interesse quindi, per vedere se la Ducati riuscirà a imporsi in modo così netto anche in Francia, lasciando però aperto il dubbio su quale pilota riuscirà ad avere la meglio sulla Desmosedici, visto che praticamente tutti ormai possono competere per le prime posizioni.

Specialmente in un circuito complicato come quello di Le Mans, dove i sorpassi sono resi ancora più difficili dalla pista più stretta e dove i freni saranno particolarmente sollecitati in staccate mozzafiato (che teoricamente dovrebbero avvantaggiare ulteriormente la Ducati).

L'incognita potrebbe essere allora quella del meteo, che per domenica si presenta quanto mai incerto e con possibilità di pioggia. La pista bagnata, potrebbe in effetti essere la vera mina vagante del week end.

I precedenti del Gran Premio di Francia

Il circuito di Le Mans è attivo fin dalla metà degli anni sessanta, oltre a essere teatro dell'arci nota "24 Ore" omonima. Qua hanno corso, e vinto, praticamente tutti i più grandi campioni della storia, da Agostini a Kenny Roberts, da Eddie Lawson a Michael Doohan.

Poi con l'avvento della MotoGp è stato come quasi ovunque Valentino Rossi il primo a salire sul podio più alto, vincendo per tre volte in carriera a Le Mans.

Meglio di lui, il rivale Jorge Lorenzo, che da queste parti ha portato a casa il successo in cinque occasioni, mentre sono tre quelle presenti in bacheca per Marc Marquez, l'ultima nel 2019.

In effetti sono solo quattro i piloti che possono dire di aver vinto almeno una volta a Le Mans: lo stesso Marquez, Jack Miller e poi i due ducatisti Enea Bastianini e Marco Bezzecchi, che proprio qua lo scorso anno si è aggiudicato la vittoria proprio su Jorge Martin.

Circuito quasi stregato, invece, per Pecco Bagnaia, che nelle sue cinque stagioni di MotoGp è riuscito a concludere solo due volte, racimolando un quarto e un tredicesimo posto (non taglia il traguardo francese dal 2021).

Le quote del MotoGP Gran Premio di Francia

Avere tanti protagonisti diversi in una classifica così corta, porta anche le quote sul vincitore a essere piuttosto ravvicinate, partendo proprio dal duo di testa, Martin e Bagnaia, che non sono però gli unici a poter ambire alla vittoria finale. Ecco le principali quote di Betfair per il "Vincente GP":

  • 2.9 Jorge Martin
  • 3.0 Francesco Bagnaia
  • 4.0 Marc Marquez
  • 8.0 Maverick Vinales
  • 12.0 Pedro Acosta
  • 14.0 Enea Bastianini, Marco Bezzecchi
  • 16.00 Brad Binder
  • 25.0 Alex Marquez
  • 50.0 Jack Miller, Aleix Espargaro, Fabio Di Giannantonio

Il pronostico del Gran Premio di Francia

Se credete nelle cabale, direi che per Pecco Bagnaia non ci sono molte chance in questo GP di Francia che non lo ha mai visto salire sul podio e in cui non ha raggiunto nemmeno il traguardo nelle ultime due edizioni.

In cerca di riscatto, c'è invece un Jorge Martin a cui è sempre mancato uno per fare il paio in questa stagione: bene nella sprint ma male in gara, o viceversa. L'anno scorso è stato lui il grande protagonista a Le Mans, anche in quel caso vincendo la sprint ma finendo poi alle spalle di Bezzecchi in gara.

Seguendo questa alternanza, questa volta potrebbe toccare a lui, anche se i duelli in casa Ducati non dovrebbero mancare. Jorge Martin vincente vale comunque un buon 2.9 di quota su Betfair ed è a nostra scelta per questa occasione.