MotoGP Malesia: testa a testa tra Bagnaia e Martin

Il diciottesimo appuntamento del Motomondiale, che sta diventando sempre più emozionante, si svolgerà, sul circuito di Sepang.

Il Gran Premio della Malesia ci farà assistere all'ennesimo episodio del duello in casa Ducati per il titolo iridato tra Francesco Bagnaia e Jorge Martin.

I favoriti del GP di Malesia

Sono loro due che secondo le quote Moto Gp per la gara in Malesia dovrebbero giocarsi la vittoria: favorito Martin a 2.60 appena dietro Pecco con il suo 2.88.

Il terzo incomodo, secondo le quote Betfair, dovrebbe essere Marc Marquez, bancato 3.20. Più distanti gli altri con il plotone guidato da Enea Bastianini a 11.00, seguito da Brad Binder a 13.00 e da Bezzecchi a 26.00.

Come si arriva a questa gara

Nella terzultima tappa del Motomondiale il centauro spagnolo proverà a ridurre ulteriormente i punti di distacco nei confronti del rivale torinese, che attualmente sono 13, ma non sarà semplice.

Due settimane fa ci siamo lasciati con il GP della Thailandia, a Buriram, dove il pilota spagnolo, Jorge Martin, ha vinto il duello con Binder. Il pilota sudafricano ha tagliato il traguardo al secondo posto, poi penalizzato per essere uscito sul verde. Il leader della classifica, Bagnaia, limita così i danni e si riprende il secondo gradino del podio, conservando 13 punti di vantaggio sul pilota Pramac e alimentando ancora di più il finale di stagione.

Pecco Bagnaia ha tutte le carte in regola per allungare in Malesia il vantaggio nei confronti di Martin, su una pista apparentemente poco adatta alle caratteristiche del centauro spagnolo.

Infatti, il "già" Campione del mondo ha, dal canto suo, l'esperienza che potrebbe di gran lunga aiutarlo a rimanere concentrato e, soprattutto, gestire la pressione di questi ultimi giri alla fine del campionato. Pressione che inizia a essere palpabile nell'aria, e chissà come potrebbe gestirla invece Martin che, a differenza di Pecco, non ha mai portato a casa il titolo. Di sicuro i quattro podi consecutivi e aver trionfato a Sepang lo scorso anno, sono tutte iniezioni di fiducia che caricano il pilota spagnolo per questo rush finale.

Nel mentre non bisogna scordarsi di Marco Bezzecchi che, nonostante uno stato di forma ancora molto precario, potrebbe aritmeticamente ancora sognare il secondo gradino del podio. Ma rimanendo con i piedi per terra, dovrà cercare di difendere il terzo posto da Binder.

Occhi puntati anche su Marini e le Aprilia che potrebbero fare qualche sorpresa, anche se sembra che, rispetto a inizio campionato, abbiano qualche difficoltà in più. Mai dimenticare di piloti come Alex Marquez e Zarco, che sono in grado di stupire. Inoltre, Marc Marquez sarà alle ultime tre gare con la Honda e quindi avrà poco da perdere. Attenzione alla pioggia prevista per l'intero weekend, che potrebbe scombussolare l'esito delle qualifiche e delle gare.

Tutte le info sul Gran Premio della Malesia

  • Venerdì 11 novembre

  • Ore 03.45-04.30 Prove libere 1
  • Ore 08.00-09.00 Prove libere
  • Sabato 11 novembre

  • Ore 03.10-03.40 Prove libere 2
  • Ore 03.50-04.05 Qualifiche 1
  • Ore 04.15-04.30 Qualifiche 2
  • Ore 08.00-08.45 Sprint Race
  • Domenica 12 novembre

  • Ore 03.40-03.50 Warm-up
  • Ore 08.00 Gara MotoGP
  • Dove vedere il GP?

  • Il fine settimana del GP di Malesia sarà trasmesso da Sky Sport sui canali Sky Sport MotoGP (canale 208) e Sky Sport Uno (canale 201). In chiaro, invece, su TV8 (canale 125 di Sky e 8 del digitale terrestre) saranno disponibili in diretta le qualifiche delle tre classi e la Sprint Race della MotoGP. In streaming si potrà seguire su NOW e Sky Go.

Statistiche del GP

Francesco Bagnaia è salito sul podio in dieci delle sue ultime 11 gare e ha già raggiunto quota 12 nella stagione in corso, il suo miglior risultato in una singola campagna nella classe regina. Nessun pilota ha raggiunto 12 o più podi in una singola stagione in MotoGP da quando, nel 2019, Marc Márquez ne rifilò 18 in totale. L'ultimo pilota italiano a raggiungere almeno questa cifra in uno stesso anno è stato Valentino Rossi nel 2015 con 15 podi.

Jorge Martín ha ottenuto quattro vittorie in questa stagione in MotoGP, il suo miglior risultato finora in MotoGP. Solo nel 2018 in Moto3 ha ottenuto più vittorie in una stessa stagione (sette). Inoltre, è salito sul podio in otto gare in questa stagione in MotoGP, tante quante ne ha ottenute nelle sue prime due campagne nella massima categoria (quattro nel 2021 e quattro nel 2022).

Enea Bastianini è salito sul podio in tre delle sue ultime quattro apparizioni al Gran Premio della Malesia in tutte le categorie, compreso un secondo posto nell'unica gara di MotoGP che ha disputato. Il secondo posto del 2022 è stato l'ultimo dei suoi otto podi nella massima categoria.

Marc Márquez è l'attuale pilota di maggior successo nel Gran Premio di Malesia della MotoGP (due vittorie nel 2014 e nel 2018). È salito sul podio in quattro delle sue otto apparizioni al Sepang International Circuit nella massima categoria. Inoltre, potrebbe disputare il suo 167esimo Gran Premio in MotoGP, eguagliando Kenny Roberts Jr. e diventando il 15esimo pilota della storia con il maggior numero di gare nella classe regina.

Marco Bezzecchi ha registrato il giro più veloce quattro volte in questa stagione, più di ogni altro pilota e record in una singola campagna di MotoGP. L'ultimo pilota italiano a registrare cinque giri veloci in uno stesso anno nella massima categoria è stato Andrea Dovizioso nel 2018.

Storia e Caratteristiche del circuito

Il Sepang International Circuit è stato costruito nel 1999, sfruttando le tecnologie più moderne e innovative dell'epoca. Per questo motivo, nel corso degli anni, l'impianto si è trasformato in una sorta di modello, sulla base del quale sono stati progettati molti circuiti di ultima generazione. Tra le principali caratteristiche del Sepang International Circuit, riproposte poi dalle strutture realizzate in tempi più recenti, è possibile annoverare le ampie tribune o aree di servizio, come sale stampa e box, estremamente funzionali.

Il Sepang International Circuit ospita le gare del campionato mondiale Superbike, della MotoGp e, in contesto automobilistico, tappe della Formula 1. Il tracciato può essere utilizzato con lunghezze ridotte usando soltanto la prima o la seconda metà della pista, meglio conosciute come "tracciato nord" e "tracciato sud", che sfoggiano una misura totali pari a, rispettivamente, 2.710 metri e 2.610 metri.

La pista principale del Sepang International Circuit è dotata di una lunghezza complessiva pari a 5.543 metri, di 15 curve notevolmente pronunciate e di due rettilinei molto spaziosi connessi tra loro attraverso un ampio e lento tornante, in occasione del quale è possibile procedere con manovre di sorpasso.