Tour de France, 15ma tappa: altra giornata campale sui Pirenei, Alaphilippe senza rivali?

Registrazione
Scopri di più

TOUR DE FRANCE 2019 FAVORITI TAPPA 15. LIMOUX-FOIX PRAT D'ALBIS, ANCORA I PIRENEI PROTAGONISTI! ALAPHILIPPE NON CEDE UN CENTIMETRO, IL SOGNO GIALLO È SEMPRE MENO IMPOSSIBILE!

Tour de France 2019 favoriti tappa 15. Sulle rampe del Tourmalet abbiamo assistito a un grande spettacolo, di pubblico e di sport. In tanti hanno ceduto, alcuni sono addirittura naufragati. Un manipolo di temerari è arrivato fino alla fine, e con buona probabilità è da questo gruppetto che uscirà il vincitore finale. Tra questi non mancava Julian Alaphilippe, sempre più padrone di questo Tour.

Il francese, punto di riferimento nelle classiche e già vincitore di gare come Freccia Vallone, Milano-Sanremo e Strade Bianche, sta reggendo anche su ascese di 20 km, cosa che alla vigilia pareva davvero impensabile. Le salite sono appena iniziate, e alla lunga potrebbe pagare qualcosa, ma la sua prestazione già così è davvero straordinaria. Nemmeno l'organizzazione (che da anni spera nel successo di un corridore locale) si aspettava una resa del genere, altrimenti avrebbe disegnato un Tour più adatto alle caratteristiche sue e meno a quelle, per fare un esempio, di Bardet, crollato senza scusanti e giunto al traguardo con 20 minuti di ritardo.
La Ineos pare in confusione, la Movistar fa il lavoro ma non riesce a finalizzarlo, la Jumbo è alla finestra, Pinot deve recuperare molti secondi persi scioccamente in una tappa pianeggiante, Buchmann e Uran accoglierebbero con gioia anche soltanto un podio: chi si dimostrerà in grado di attaccare il fin qui solidissimo moschettiere transalpino, che sta facendo sognare una nazione intera?

I FAVORITI
Ancora tre salite durissime quest'oggi, concentrate negli ultimi 80 km. Un altro tour de force, con molti corridori che avranno nelle gambe la pesante fatica di ieri. I protagonisti saranno, con buone probabilità, gli stessi del Tourmalet (Pinot, Landa, Alaphilippe, Buchmann, Bernal, Kruijswijk), ma a differenza della frazione passata potrebbe esserci molto più spazio per l'eventuale fuga, visto anche il chilometraggio più importante. Occhio dunque anche a corridori come il solito Warren Barguil, Simon Yates, che visto il crollo del gemello sarà più libero di agire, e Vincenzo Nibali, che ormai ci aspettiamo presente in quasi tutte le fughe, e la sfida tra gli ultimi due potrebbe anche, perché no, non riguardare solo le tappe ma anche la maglia a pois.

IL PRONOSTICO
Siamo curiosi di vedere Bernal, che forse sarà lasciato libero di tentare un attacco: è lui il nostro primo nome. Diamo poi ancora fiducia a Landa, che ieri è mancato negli ultimi metri. Come terza eventuale opzione, tra i tanti litiganti potrebbe approfittarne un nome che forse ha meno occhi addosso, come Buchmann.
Per quanto riguarda invece i possibili fuggitivi, in ordine di quota dalla soft alla stellare, attenzione come detto a Nibali e S. Yates, quindi Bilbao e infine King.

Nuovo su Betfair? Registrazione

Redazione,