Tour de France, 13ma tappa: la tradizionale crono di Pau è uno spartiacque decisivo!

Registrazione
Scopri di più

TOUR DE FRANCE 2019 FAVORITI TAPPA 13. PAU-PAU, ECCO PROVA CONTRO IL TEMPO CHE DEFINIRÀ I RAPPORTI DI FORZA IN VISTA DELL'ULTIMA SETTIMANA. CHI SBAGLIA OGGI PUÒ DIRE ADDIO AI SOGNI DI GLORIA!

Tour de France 2019 favoriti tappa 13. Nel giorno del 100° anniversario della maglia gialla (indossata per la prima volta il 19 luglio 1919 da Eugene Cristophe), il gruppo affronta la delicatissima cronometro di Pau, che rivoluzionerà ulteriormente la classifica prima delle vere montagne. Location ormai tradizionale, più volte sede di partenze o arrivi di tappa, in una giornata che dunque si preannuncia storica e pronta per passare agli annali. Tracciato di 27.2 km non completamente piatto, con brevi ascese nella prima parte che possono permettere ai più scalatori di limitare i danni. Nella seconda parte percorso più veloce, ma sempre leggermente ondulato, con una rampa finale al 17% prima dell'arrivo.

I FAVORITI
Gli specialisti possono provare a fare la differenza, ma come abbiamo visto il tracciato strizza l'occhio a coloro bravi anche quando la strada sale. La spunterà dunque, molto probabilmente, un corridore completo, in grado di muovere lunghi rapporti ma contemporaneamente salire con agilità. Julian Alaphilippe ha già ottenuto un importante obiettivo, e cioè quello di indossare la maglia gialla in questo giorno leggendario; adesso proverà a raccogliere tutto ciò che potrà. Non diamolo per spacciato, perché il Moschettiere non è per nulla fermo a cronometro, e potrebbe quindi, con una grande prova, mantenere la maglia pur vedendo inevitabilmente avvicinarsi lo spettro di Thomas. Il gallese è sicuramente il grande favorito tra i big di classifica, e proverà a scavare distacchi importanti tra sé e i propri diretti avversari. Il suo rivale nella tappa di oggi dovrebbe essere Wout Van Aert, considerato il principale indiziato ad aggiudicarsi la frazione odierna.

IL PRONOSTICO
La consuetudine ci insegna che le crono centrali sono spesso conquistate da uomini di classifica, ovvero dagli specialisti che non puntano particolarmente alla vittoria di tappa, ma a guadagnare il più possibile in classifica generale. La situazione tende a ribaltarsi nelle crono finali, quando invece hanno la meglio corridori più freschi e che puntano soltanto alla vittoria di tappa, mentre i big hanno ormai pochissime energie e puntano a mantenere il risultato, o al massimo guadagnare posizioni in classifica. In virtù di questo ragionamento (che ovviamente non è una regola scritta), e del tipo di percorso poc'anzi analizzato, scegliamo Geraint Thomas, che oggi potrebbe dare la spallata decisiva alla Grande Boucle 2019. Le quote della vigilia lo danno sfavorito rispetto a Van Aert, anch'egli ottimo cronoman, ma com'è nostra abitudine proviamo ad andare contro pronostico per cercare il colpo ad effetto.
Attenzione, come detto, a Julian Alaphilippe: ha già fatto molto bene a cronometro (ricordiamo ad esempio il trionfo nella quarta tappa della Parigi-Nizza 2017, dominio sia in pianura che in salita), e le motivazioni potrebbero dargli ulteriore spinta. Potrebbe essere la sorpresa, almeno per il podio.


Nuovo su Betfair? Registrazione

Redazione,