Giro d'Italia, 16ma tappa: saltato il Gavia, ma basta il Mortirolo a far tremare le gambe! Nibali medita l'attacco?

GIRO D'ITALIA 2019 FAVORITI TAPPA 16. LOVERE-PONTE DI LEGNO, MARTEDÌ È LA GIORNATA DECISIVA SULLE RAMPE DEL MORTIROLO! QUI SI PUÒ RIBALTARE IL GIRO!

Giro d'Italia 2019 favoriti tappa 16. Ci siamo, è il giorno del tappone! Anche se priva del Gavia a causa delle avverse condizioni climatiche, la prima frazione di questa ultima settimana resta durissima, con il Mortirolo che deciderà buona parte della classifica finale di questo Giro 102. Cevo e Aprica sono le nuove ascese, non particolarmente dure ma buone comunque per mettere fatica nelle gambe dei corridori prima del gran finale: 12 km di ascesa all'11% con picchi al 18, questi i numeri del Mortirolo, una delle salite in assoluto più difficili da scalare. Quindi la successiva discesa e un falsopiano di circa 15 km fino all'arrivo. Percorso che esalterà le doti dei corridori resistenti ed esperti, vale a dire quelli da grandi corse a tappe: qui non ci si potrà nascondere, chi avrà più energie attaccherà per provare a far saltare il banco.

I FAVORITI
Questo è il terreno adatto per provare a sovvertire le sorti di questo Giro d'Italia, perché, in caso di giornata difficile da parte di qualche protagonista, i distacchi possono diventare abissali. Potrebbe addirittura nascere un'inattesa alleanza Nibali-Roglic per mettere in difficoltà la Movistar, fin qui magistrale nella condotta di gara. Occhio poi a Yates e Lopez, che saranno le schegge impazzite di questa terza settimana: lontani nella generale, proveranno in tutti i modi a rientrare almeno sul podio.
Vista la posta in palio sembra difficile che possa arrivare una fuga, e uno dei pochi ad avere qualche chances potrebbe essere proprio Ciccone: lo scalatore abruzzese proverà a mettere da parte ulteriori punti per la maglia azzurra, e chissà che non possa coronare l'impresa con una vittoria epica. Carapaz non penserà solamente a difendersi, perché la crono finale è a vantaggio di Roglic, mentre Landa potrebbe godere di qualche libertà in più. Sullo sfondo i vari Majka, Sivakov, Mollema, Carthy, Formolo e altri, decisi a confermare la propria posizione o magari rosicchiare qualche secondo approfittando di un'occasione propizia.

IL PRONOSTICO
Vincenzo Nibali potrebbe provare qui uno dei suoi proverbiali attacchi: Pozzovivo e Caruso stanno bene e sono pronti a supportarlo fino in fondo. La grande esperienza del siciliano potrebbe fare il resto. Attenzione poi a Landa, che resta sempre lo scalatore puro forse più pericoloso del gruppo, e che potrebbe approfittare del marcamento Carapaz-Nibali-Roglic. Come sorprese occhio appunto a Ciccone e magari a una vecchia volpe come Majka, autore fin qui di un grande Giro. Di sicuro ci sarà da divertirsi.


Nuovo su Betfair? Registrati ora