Padova - Sassuolo: la capolista rischia anche in Veneto

Eusebio Di Francesco, 43 anni, prima stagione con il Sassuolo.

Nelle ultime 5 trasferte tre pareggi e due sconfitte per la squadra di Di Francesco.

Padova (2.85) - Sassuolo (2.45) - pareggio (2.95),
sabato 15 dicembre ore 15:00

In questa stagione le squadre venete rappresentano un autentico tabù per il Sassuolo. I neroverdi infatti finora hanno perso con Verona e Cittadella, impattando in casa col Vicenza. Cammino non certo indimenticabile che proveranno a migliorare domani nella trasferta all'"Euganeo" dove li attende il Padova dell'ex Fulvio Pea.
Il Sassuolo, pur essendo capolista da inizio campionato, non ha vinto in trasferta nelle ultime cinque giornate (3 pareggi e 2 sconfitte).

FORMAZIONI: nel Padova c'è il dubbio sul difensore Piccioni che verrà sciolto solo all'ultimo momento. Solito 4-3-3 per il Sassuolo che deve scegliere gli interpreti offensivi da affiancare a Boakye.
Padova (3-4-3): Anania; Cionek, Feltscher, Trevisan; Legati, Zé Eduardo, Nwankwo, Renzetti; Farias, Cutolo, Raimondi.
Sassuolo (4-3-3): Pomini; Gazzola, Bianco, Terranova, Longhi; Chibsah, Magnanelli, Missiroli; Troianiello, Boakye, Catellani.

BUNKER SASSUOLO: si incrociano due squadre che hanno nelle rispettive difese i maggiori punti di forza. In particolare il Sassuolo che ha incassato appena 11 gol in 18 giornate. Si spiega così la quota dell'Under 2,5 (1.62).

PRECEDENTI: solo 6 i confronti diretti nella storia dei due club con bilancio lievemente favorevole ai padroni di casa. I veneti infatti l'hanno spuntata in tre occasioni. Due invece i successi emiliani mentre il segno X è uscito in una sola circostanza.
Campionato 2011/12: Padova - Sassuolo 0-2 (10) con i gol di Valeri e Troianiello.