Milan - Chievo: "Meazza" tabù per la seconda squadra di Verona

Gia due gol per Adel Taarabt arrivato a gennaio dal Fulham.

Solo 9 gol in 15 trasferte per Rigoni e compagni.

Milan (1.44) - Chievo (7.5) - pareggio (4.3),
sabato 29 marzo ore 20:45

Le buone prestazioni di Roma e Firenze hanno tranquillizzato l'ambiente rossonero cementando la panchina di Clarence Seedorf. Adesso occorre una verifica casalinga partendo dall'anticipo serale contro il Chievo. Una sorta di prova del nove contro una squadra che è riuscita a prendere un piccolo margine sulla zona retrocessione (+3) grazie al 3-0 rifilato al Bologna nel turno infrasettimanale.

FORMAZIONI: problemi sui terzini nel Milan. Seedorf è senza Constant, squalificato, Abate e De Sciglio. Fuori anche Montolivo. Tre assenze, pesanti, nel Chievo: Rigoni (squalificato), Guana e Rubin.
Milan (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Zaccardo, Rami, Emanuelson; De Jong, Muntari; Honda, Poli, Taarabt; Balotelli.
Chievo (4-3-1-2): Agazzi; Frey, Dainelli, Cesar, Dramè; Radovanovic, Bentivoglio, Guarente; Hetemaj; Obinna, Paloschi.

CHIEVO STERILE: in trasferta il Chievo ha segnato appena 9 reti in 15 partite. Anche e soprattutto per questo il No Goal (1.6) è in lavagna a quota inferiore al Goal (2.2) nonostante i rossoneri quest'anno siano tutt'altro che granitici in difesa avendo incassato 43 reti.

MEAZZA TABÙ: la trasferta al "Meazza" è un autentico tabù per il Chievo che non ha mai vinto in casa del Milan conquistando solo 2 pareggi in 11 esibizioni. In totale le partite in Serie A sono 23 con ben 17 successi rossoneri, appena 2 dei veneti e 4 pareggi fra cui lo 0-0 (9.5) della gara di andata.

Serie A 2012/13: Milan - Chievo 5-1. Il Diavolo passò in vantaggio al 16' con Emanuelson. Due minuti dopo arrivò l'illusorio pareggio di Pellissier. Di Montolivo, Bojan, El Shaarawy e Pazzini i sigilli del trionfo rossonero.