Lazio - Milan, il No Goal a 1,72

Il capitano della Lazio Stefano Mauri

E' uscito nelle tre più recenti trasferte di Inzaghi

Lazio (2) - Milan (3.7) - Pareggio (3.5)
Sabato 24 Gennaio ore 20:45

Questa settimana il consueto anticipo serale oppone due formazioni uscite con le ossa rotte del turno precedente. La Lazio ha ceduto in casa al Napoli uscendo dalla zona Champions, ancor peggio ha fatto il Milan, messo ko a domicilio dall'Atalanta. Pioli e Inzaghi, la cui panchina non è solidissima, cercano il riscatto sabato sera. Chi dei due riuscirà a centrare l'obiettivo ?

FORMAZIONI: come quasi sempre in questo campionato infermeria piena in casa Lazio; la affollano De Vrij, Ciani, Braafheid, Gentiletti, Lulic, Felipe Anderson e Biglia. Nel Milan mancano lo squalificato Rami, Honda, in Coppa d'Asia, e gli infortunati De Sciglio, Bonera e De Jong.
Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, Cana, Radu, Cavanda; Parolo, Ledesma, Mauri; Candreva, Djordjevic, Keita.
Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Mexes, Alex, Armero; Poli, Montolivo, Muntari; Cerci, Menez, Bonaventura.

MERCATI GOAL: non inganni la battuta a vuoto di domenica scorsa, la Lazio segna a raffica, lo dicono i 12 bersagli centrati nelle 5 partite precedenti. Facilità a segnare che però non convince i nostri quotisti; loro privilegiano infatti il No Goal (1.72) e l'Under 2,5 (1.7), visto nelle tre più recenti trasferte del Diavolo, convinti dalla recente anemia rossonera. L'attacco di Inzaghi ha infatti segnato solo due reti in quattro partite.

PRECEDENTI: 143 le sfide in Serie A tra rossoneri e biancocelesti con netto predominio del Milan, vittorioso in ben 61 occasioni. 26 sono i successi della Lazio che non vince da 5 partite. Era il campionato 2012/2013, finì 3-2 (29) per le reti di Hernanes, Candreva e Klose solo parzialmente annullate da De Jong ed El Shaarawy. Da ricordare anche i 4 incroci in B, con 2 successi del Milan ed altrettanti pareggi.

Serie A 2013/2014, Lazio - Milan 1-1 (6). Una autorete di Konko in chiusura di prima frazione spinse avanti i rossoneri, poi raggiunti da Gonzalez al 16' della prima frazione.