Bologna - Atalanta: motivazioni rossoblu vs forma nerazzurra

Lazaros Christodoulopoulos è diventato rigorista dopo la cessione di Diamanti.

Gli orobici sono reduci da cinque vittorie consecutive.

Bologna (2.4) - Atalanta (3) - pareggio (3.2), sabato 29 marzo ore 18:00

Reduce da 5 vittorie consecutive, l'Atalanta può vivere il sogno di agganciare la zona Europa League adesso distante 4 lunghezze. Colantuono può alimentarlo solo cogliendo il sesto successo consecutivo nella tana del pericolante Bologna. I felsinei sono reduci dal k.o. di mercoledì sera nello scontro diretto col Chievo che però è stato meno pesante dalle contemporanee sconfitte di Catania, Sassuolo e Livorno che in questo momento sarebbero retrocesse in Serie B.

FORMAZIONI: un solo assente per Ballardini, l'infortunato di lungo corso Della Rocca. In attacco torna Cristaldo con Acquafresca in panchina. Qualche problema in più nell'Atalanta: sono out lo squalificato Benalouane, Moralez, Cazzola e Brivio.
Bologna (3-5-2): Curci; Antonsson, Natali, Cherubin; Garics, Khrin, Perez, Christodoulopoulos, Morleo; Cristaldo, Bianchi.
Atalanta (4-4-2): Consigli; Raimondi, Stendardo, Yepes, Del Grosso; Estigarribia, Baselli, Carmona, Bonaventura; De Luca, Denis.

BOLOGNA A SECCO: dopo la cessione di Diamanti, il Bologna fatica tremendamente a segnare (2 gol nelle ultime 7 gare). Secondo le quote difficilmente si scapperà da un Under 2,5 (1.53). Non dispiace il Goal (2) frutto di un pareggio 1-1 (5.8) che sarebbe però solo un brodino per i padroni di casa e servirebbe poco anche alla squadra di Colantuono.

PRECEDENTI: 87 gli incroci nella massima serie con il Bologna che conduce per 35 successi a 26. Ventisei anche i pareggi, buon ultimo l'1-1 (6) della passata stagione a Bergamo scritto da Giorgi e Gilardino.

Serie A 2012/13: Bologna - Atalanta 2-1 (9). Furono Diamanti e Manolo Gabbiadini a siglare il successo felsineo. Del solito German Denis la rete orobica.