Atalanta - Parma: il riscatto nerazzurro paga 2,25

Roberto Donadoni è cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, squadra con la quale ha esordito da calciatore in A.

I padroni di casa sono reduci da tre sconfitte consecutive in campionato.

Atalanta (2.2) - Parma (3.4) - pareggio (3.2),
sabato 8 dicembre ore 18:00

Nell'anticipo del sabato pomeriggio l'Atalanta vuole tornare a fare punti dopo tre giornate consecutive di astinenza coincise con altrettante sconfitte. Anche se va detto che la classifica rimane comunque tranquilla. Così come è tranquilla anche quella del Parma del grande ex Donadoni, da calciatore cresciuto proprio con la casacca nerazzurra. Una squadra, quella emiliana, fin qui protagonista di un buon campionato con il neo del rendimento esterno: troppi 5 k.o. in 8 trasferte.

FORMAZIONI: Colantuono deve rinunciare allo squalificato Stendardo. Un solo assente nel Parma, l'infortunato di lungo corso Galloppa.
Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Lucchini, Mafredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Carmona, Bonaventura; Moralez; Denis.
Parma (3-5-2): Mirante; Beanalouane, Zaccardo, Paletta; Marchionni, Parolo, Valdes, Gobbi, Biabiany; Sansone, Amauri.

MERCATI GOL: in trasferta Mirante ha sempre incassato almeno una rete, davanti al pubblico amico l'Atalanta segna molto spesso. Numeri che fanno preferire il Goal (1.83), visto in 5 delle 8 trasferte emiliane, al No Goal.

PRECEDENTI: 52 i confronti diretti nella storia dei due club, giocati in tutte le serie del nostro calcio. Ne troviamo infatti 2 in C1, 16 in cadetteria, 30 nelle massima serie cui vanno aggiunti i 4 di Coppa Italia. Bilancio lievemente a favore degli orobici usciti vincenti dal confronto in 16 occasioni. 15 sono invece i successi ducali. Il risultato più gettonato è però il pareggio, visto in ben 21 occasioni tra cui quello dello scorso anno.
Campionato 2011/12: Atalanta - Parma 1-1 (5.75), gol di due difensori: Manfredini e Paletta.