Mondiale 2026: cosa sappiamo già delle date, gli stadi e la formula del nuovo torneo

Mondiale 2026

Quella del 2026 sarà un'edizione dei Mondiali indedita è già molto attesa

Il prossimo mondiale sarà il 23° organizzato dalla Fifa e sarà l'edizione delle novità nelle intenzioni della federazione.

Dai paesi ospitanti, che per la prima volta saranno 3, fino al numero di partecipanti che aumenta dopo vent'anni con formula fissa a 32 squadre.

Insomma un'edizione attesa che presenta molte novità: andiamo a scoprirle assieme.

Mondiali 2026: paesi ospitanti e stadi

Il Mondiale di calcio 2026 sarà ospitato negli Stati Uniti, in Messico e in Canada, e sarà la prima volta che una Coppa del Mondo sarà ospitata da tre paesi.

Saranno utilizzate un totale di sedici stadi in questi tre paesi, di cui dieci negli Stati Uniti, tre in Messico e tre in Canada.

Ecco la lista completa degli stadi che ospiteranno il Mondiale 2026:

Stati Uniti:

  • MetLife Stadium, East Rutherford, New Jersey
  • Arrowhead Stadium, Kansas City, Missouri
  • AT&T Stadium, Arlington, Texas
  • NRG Stadium, Houston, Texas
  • Mercedes-Benz Stadium, Atlanta, Georgia
  • Gillette Stadium, Foxborough, Massachusetts
  • FedExField, Landover, Maryland
  • Levi's Stadium, Santa Clara, California
  • University of Phoenix Stadium, Glendale, Arizona
  • Rose Bowl, Pasadena, California
  • Hard Rock Stadium, Miami Gardens, Florida

Messico:

  • Estadio Azteca, Città del Messico
  • Estadio BBVA Bancomer, Guadalupe
  • Estadio Akron, Guadalajara

Canada:

  • BMO Field, Toronto
  • BC Palace, Vancouver

Non sono ancora note le decisioni per la fase di semifinali e finale per quello che riguarda la location.

In un primo momento si pensava che la finale potesse essere disputata allo stadio Azteca di Città del Messico, ma prende sempre più quota una soluzione che preveda semifinali e finale negli Stati Uniti, per avere meno problemi sotto il profilo logistico.

Le date del prossimo Mondiale

Non sono ancora state pubblicate le date precise e ufficiali per il prossimo mondiale di calcio, ma sappiamo che la scelta è stata quella di tornare allo svolgimento estivo, quindi in coda alla stagione calcistica.

Pertanto nel Mondiale United 2026 (Canada-USA-Messico) si inizierà a Giugno e si terminerà a Luglio.

La formula del Mondiale 2026

L'allargamento delle squadre da 32 a 48 comporta anche una modifica sostanziale della formula del torneo.

Sul tavolo della Fifa ci sono 3 ipotesi che verranno vagliate, cercando di mettere assieme le esigenze economiche (maggior numero di partite) e quelle tecniche per non presentare un prodotto con scarse potenzialità spettacolari.

  • Ipotesi n°1: Un primo turno da intendersi come una sorta di "preliminare, in cui si passerebbe dalle 48 partecipanti alle canoniche 32 per poi proseguire come sempre con 8 gironi da 4 squadre, e fase a eliminazione diretta dagli ottavi fino alla finalissima.
  • Ipotesi n°2: Creazione di 16 gironi da tre squadre con le prime due qualificate per poi passare subito alla fase a eliminazione diretta a partire dai sedicesimi di finale fino alla finalissima. Questa al momento è l'ipotesi che si fa più strada perché aumenterebbe il numero di partite (da 64 a 80) ma manterrebbe lo stesso numero di gare per le squadre che dovessero arrivare alle semifinali (7 partite, in pratica l'ultima gara dei gironi verrebbe sostituita dal primo turno a eliminazione diretta).
  • Ipotesi n°3: Creazione di 12 gironi da 4 squadre con le prime due qualificate e le 8 migliori seconde che passerebbero alla fase a eliminazione diretta con partenza dai sedicesimi di finale fino alla finalissima.

Ognuna delle tre formule sta incontrando obiezioni più o meno fondate, soprattutto la preoccupazione della Fifa è mantenere l'interesse alto per tutte le gare evitando possibili "biscotti" nella gara conclusiva del girone, cosa che potrebbe verificarsi soprattutto con l'adozione del sistema a 3 squadre per gruppo.

Come cambiano le qualificate per i Mondiali 2026

L'apertura a ulteriori 16 squadre cambia anche le cose in sede di qualificazione al torneo e quindi vediamo come varia la quota di partecipanti per ogni confederazione.

La proposta prevede un ulteriore mini-torneo di qualificazione, una sorta di Playoff interconfederale tra tutte le associazioni continentali esclusa la UEFA che è quella con il numero più alto di qualificate.

La nuova ripartizione di qualificate per il mondiale 2026 sarà quindi la seguente:



Confederazione

Qualificate

2022

Qualificate

2026

Variazione

UEFA (europa)

13

16

+3

CAF (Africa)

5

9

+4

CONCACAF (centro america)

3

6

+3

CONMEBOL (Sud America)

4

6

+2

OFC (Oceania)

0

1

+1

Playoff interconfederale

2

2

0