Formazione Liverpool 2024: sogni e strategie del mercato dei Reds

Formazione Liverpool 2024

L'inizio della nuova stagione è sempre più vicino e il Liverpool di Jurgen Kloop dovrà dimostrare che i risultati deludenti dello scorso anno sono stati solo un incidente di percorso.

Quanto mostrato dal Liverpool la scorsa stagione è alquanto invalutabile specie se si considera che i Reds sono uno dei big club di Premier League e che nel 2022 si sono giocati la finale di Champions.

Il quinto posto in campionato li ha costretti a stare fuori dalla Champions League ed in generale la scorsa annata ha relegato il Liverpool ad un ridimensionamento oggettivamente inaspettato e poco auspicabile.

Oltre a ciò, i Reds devono anche fare i conti con gli addii di Fabinho, Firmino e Henderson che hanno scelto la Saudi League per proseguire e forse concludere la loro carriera con un ingaggio faraonico piuttosto che contribuire alla causa del Liverpool.

Dal canto suo, la compagine inglese non è rimasta ferma ma ha cercato di agire sul mercato per sopperire alla partenza di tre giocatori fondamentali come quelli sopra citati, portando a termine le trattative che ha visto coinvolti Mac Allister e Szoboszlai che ha richiesto uno sforzo complessivo di 112 milioni di euro a fronte di incasso complessivo di circa 60 milioni di euro.

Al netto di spese e ricavi, ora sarà fondamentale capire l'approccio del Liverpool alla nuova stagione. In tal senso, Jurgen Klopp è un maestro. Il tedesco ha dimostrato di saper ribaltare anche le prospettive meno favorevoli e rendersi protagonista, specie assieme ai Reds, di imprese degne di nota.

L'inizio del campionato inglese è alle porte e per il Liverpool è già tempo di big match. I Reds affronteranno il Chelsea restaurato di Mauricio Pochettino, il quale proviene da un'annata catastrofica ed hanno il chiaro obiettivo di farsi valere in Premier League data l'esclusione da tutte le competizioni europee.

La possibile formazione del Liverpool 2023/2024

lineup (2).png

  • 4-3-3: Allison; Alexander-Arnold, Konate, van Dijk, Robertson; Thiago Alcantara (Bajcetic), MAC ALLISTER, SZOBOSZLAI; Luis Diaz, Nunez (Gakpo), Salah

Come si vede chiaramente dalla possibile formazione del Liverpool, i maggiori investimenti sono stati fatti a centrocampo quindi il fulcro dell'idea di calcio moderno di Klopp. Il tecnico tedesco ha ovviamente interesse a far sì che la squadra da lui allenata porti a casa il maggior numero di successi possibile ma il tutto senza mai che a farne le spese fosse la spettacolarità del gioco.

Il Liverpool non può contare delle stesse disponibilità economiche di altri club di Premier- in questa equazione altri campionati europei non vengono nemmeno presi in considerazione dato che il campionato inglese, dal punto di vista economico, è inequiparabile ad esempio alla Serie A- pertanto gli acquisti così come le cessioni devono essere ben ponderate.

Ora, nonostante i due onerosi acquisti, è alquanto azzardato considerare il Liverpool una squadra completa. Un innesto sugli esterni, specie a destra, sarebbe molto gradito in quanto permetterebbe ad Alexander-Arnold di rifiatare, così come un ulteriore centrale difensivo, anche se finora pare non ci siano stati profili così convicenti da far intervenire i Reds sul mercato.

Se può essere definita completa la pratica centrocampo, lo stesso non può essere detto dell'attacco. Se da un lato, il tridente d'attacco per come si presenta ora potrebbe essere quello titolare, il reparto offensivo è sicuramente da rinforzare. Il Liverpool non è atteso dalla massima competizione europea, che sotto l'attenta guida tecnica di Klopp ha vinto nel 2019, ma sarà protagonista dell'Europa League e dovrà farsi trovare pronto.

Le strategie di mercato del Liverpool 2023/2024

Oltre alle altisonanti partenze di Fabinho, Firmino e Henderson, a salutare, per si più a parametro zero, sono stati Naby Keita, James Milner e Alex Oxlade-Chamberlain.

A fare maggiormente rumore è stato l'addio del capitano. Henderson non è stato solo l'uomo simbolo del Liverpool degli ultimi anni ma anche di alcune importanti battaglie sui diritti civili che sembrano aver improvvisamente perso di importanza a fronte di uno stipendio faraonico offerto dall'Al-Ettifaq.

Per quanto riguarda gli acquisti, il Liverpool ha deciso di impiegare gran parte del budget per rinforzare il centrocampo che è infatti completamente nuovo per i due terzi. Che questo basti per rendere i Reds di nuovo competitivi ed evitare loro ulteriori rovinose sconfitte quali quelle rimediate contro il Napoli in Champions League.

Porta

Se il Liverpool ha una certezza, quella è il portiere. Alisson può vantare una discreta esperienza europea ed una totale fiducia nei suoi confronti da parte di Klopp. Durante la scorsa deludente annata, il brasiliano è stato una delle poche note positive alle quali il tecnico dei Reds continuerà ad affidarsi.

In caso di necessità, a sostituirlo sarà Caoimhì Kelleher. L'irlandese è un prodotto del vivaio del Liverpool, nello specifico dell'under 18, ed ha fatto la sua scalata fino alla prima squadra pur non essendo la prima scelta di Klopp, vista anche la concorrenza spietata in quel ruolo.

Difesa

Dopo il discusso addio di Henderson, sarà van Dijk a prendere la fascia da capitano. L'olamdese sarà a tutti gli effetti la mente della difesa e verrà affiancato da un altro titolarissimo di Klopp, ovvero da Ibrahima Konaté.

Il reparto difensivo sembra, almeno sulla carta, quello che ha meno bisogno di nuovi innesti. La coppia van Dijk e Konaté sembra ben composta ed anche in grado di sopperire ad alcune evidenti mancanze a centrocampo viste lo scorso anno.

Da non dimenticare i loro possibili sostituti. L'anno è lungo e le competizioni molteplice a cui va aggiunto, per gli europei Euro 2024, pertanto avere ricambi consoni è un vantaggio. All'occorrenza a prendere il posto del duo titolare saranno Matip e Gomez. Se si rendesse necessario, Klopp può affidarsi alle prestazioni di Nathaniel Phillips.

Esterni

La questione esterni è più complicata. Dato per certo che i due terzini titolari saranno certamente Alexander-Arnold sulla destra e Robertson sulla sinistra, per la fascia mancina il Liverpool può contare su una seconda linea nel caso lo scozzese dovesse essere indisponibile, ovvero il greco Tsimikas.

Se ciò dovesse accadere sulla fascia destra, Klopp si troverebbe totalmente sguarnito. Pur essendo ben note le capacità del tecnico tedesco ed anche la sua propensione a riadattare i giocatori in base alle proprie caratteristiche, questo potrebbe rivelarsi un problema sul lungo periodo.

Centrocampo

I due acquisti messi a segno dal Liverpool andranno a posizionarsi a centrocampo. Il primo di essi è Alexis Mac Allister non è solo uno degli attuali campioni del Mondo ma ha consistemente contribuito alla stellare stagione del Brighton. Può essere impiegato quanto come centrale, suo ruolo naturale, quanto trequartista sia come mediano quindi Klopp ha l'imbarazzo della scelta relativamente alla sua posizione in campo.

L'altro nuovo arrivo porta il nome di Dominik Szoboszlai. L'ungherese nasce come trequartista ed è a tutti gli effetti uno dei migliori giovani prospetti in quel ruolo. Tuttavia, la sua peculiarità è quella di sapersi allargare su entrambe le fasce e sorprendere le difese avversarie, pertanto grazie alla sua versatilità, Klopp potrebbe sopperire alla momentanea assenza di un rinforzo in attacco.

Nonostante questi due roboanti arrivi, il Liverpool deve confrontarsi con una situazione delicata, ovvero quella che riguarda Thiago Alcantara. Il centrocampista si è spesso visto ai margini del progetto di Klopp ed essendo il suo contratto in scadenza nel 2024, un suo possibile addio potrebbe verificarsi entro la fine di questa sessione di calciomercato. La sua esperienza potrebbe però essere utile in questo periodo di restaurazione dei Reds, motivo per cui potrebbe essere preferito al suo compagno di reparto Bajcetic.

Attacco

Il possibile tridente d'attacco del Liverpool potrebbe essere composto da Salah a destra, Diaz a sinistra e Nunez come punta. Questi tre, tra campionato, Champions League e FA Cup hanno messo a segno complessivamente 47 gol e 19 assist in stagione.

Questo dato è piuttosto interessante specie se si calcola che 28 gol e 15 assist sono stati collezionati da Mohamed Salah. Il trentunenne egiziano ha ancora un anno di contratto con il Liverpool e sembra deciso a vivere la sua ultima stagione europea ad alti livelli poiché cederà verosimilmente alle lusinghe faraoniche dell'Arabia.

A doversi contendere un posto da titolare saranno sicuramente Gakpo e Nunez. Numeri e caratteristiche sono piuttosto simili, pertanto sarà totale responsabilità del tecnico del Liverpool inserire nella formazione titolare il più pronto dei due.