Everton - Chelsea, punti importanti in chiave europea

Rafa Benitez in Italia ha allenato l'Inter da giugno a dicembre 2010.

Profumo di Goal e Over al "Goodison Park"

Everton (2.95) - Chelsea (2.4) - pareggio (3.25),
domenica 30 dicembre ore 14:30

L'Everton cerca il terzo squillo consecutivo: dopo aver battuto Wigan e West Ham gli uomini di David Moyes vogliono riservare lo stesso trattamento anche ad una delle grandi del torneo. Una vittoria consentirebbe ai Toffeemen di mettere la freccia e superare in classifica i rivali di giornata entrando in piena zona Champions. Cogliere l'obiettivo non sarà agevole: i Blues infatti arrivano a "Goodison Park" rinfrancati dai successi con Norwich ed Aston Villa.

FORMAZIONI: nell'Everton David Moyes deve far fronte alle defezioni di Mirallas ed Hibbert, infortunati, e degli squalificati Fellaini e Gibson. Il modulo scelto è un classico 4-4-2 con Jelavic e Anichebe di punta.
Nei Blues l'ex interista Benitez è ancora senza John Terry, lo rileva Cahill, e Romeu. In attacco Torres è il riferimento centrale supportato dagli inserimenti di Oscar, Mata e Hazard.

MERCATI GOL: nelle nove partite casalinghe dell'Everton si sono viste 26 reti, una in più di quelle conteggiate nelle trasferte del Chelsea. Numeri che ci spingono a consigliare il Goal (1.75) e l'Over 2,5 (1.85), non a caso visto nel 67% delle partite fin qui disputate a "Goodison Park".

PRECEDENTI: 166 i confronti diretti nella storia delle due società, con bilancio a favore del Chelsea uscito vincente dal confronto in 63 occasioni. 51 sono invece i successi dell'Everton, 52 i pareggi. La situazione si capovolge prendendo in esame soltanto le 80 partite del "Goodison Park", l'Everton conduce infatti per 37 successi a 18. 25 sono i segni X, l'ultimo risale all'1-1 (6) del 29 gennaio 2011 in FA Cup.