Le squadre di Euro 2024: Slovacchia

No, non è la prima volta. E se continua così, rischia di non essere l'ultima: la Slovacchia sarà presente pure ai prossimi Europei.

E ne sono tre, adesso, consecutivi. Ha raggiunto gli ottavi di finale nel 2016, fuori nella fase a gironi di Euro 2020.

I "Falchi" non sono stati però presenti alla Coppa del Mondo in Qatar, con la loro unica qualificazione per i finali di quel torneo risalente al 2010, quando riuscirono a raggiungere gli ottavi di finale. Ricorda qualcosa? Quagliarella. Il disastro in Sudafrica. Non serve altro.

Dopo tanto girare, Francesco Calzona ha fatto un lavoro incredibile da quando ha assunto il comando nel novembre 2022. Il suo presente è naturalmente Napoli, ma il suo futuro è tracciato e lo vede ai prossimi Europei.

FORMAZIONE TIPO

Bene, con quale squadra? Il tecnico della Slovacchia non ama grossi sconvolgimenti, lo racconta pure la sua storia napoletana. Per questo, la previsione sembra piuttosto semplice: il sistema sarò il 4-3-3, basato sul possesso, che si affida pesantemente al controllo del centrocampo per dettare il ritmo della partita.

Dubravka probabilmente otterrà il posto da titolare sopra Rodak in porta, dietro una linea difensiva composta da Gyomber, Vavro, Skriniar e Hancko.

Kucka, Lobotka e Duda cercheranno di tenere compatto il centrocampo, con quest'ultimo noto anche per la sua capacità di avvicinarsi alla zona gol, arrivando con tempismo nell'area avversaria.

Suslov giocherà come ala sinistra mentre Make spera di mantenere il suo posto da ala destra per tutto il torneo. Bozenik guiderà l'attacco per i slovacchi nell'ultimo terzo del campo. Sarà chiamato a sopportare la maggior parte del peso del gol per i Falchi in avanti.

  • 4-3-3: Dubravka; Gyomber, Vavro, Skriniar, Hancko; Kucka, Lobotka, Duda; Mak, Bozenik, Suslov.

PROBABILI CONVOCATI

E non ci dovrebbero essere sorprese nel reparto dei portieri, con il veterano numero uno Martin Dubravka destinato a mantenere il suo posto da titolare tra i pali dopo aver fornito alcune ottime prestazioni a livello di club per il Newcastle, in Premier League.

In difesa, il nome più noto è quello del difensore centrale del PSG, Milan Skriniar, che rimane il leader della retroguardia slovacca, con Denis Vavro del Copenaghen probabilmente ad affiancare l'ex Inter. Ai lati della difesa, Calzona ha molte opzioni, ma le sue scelte più comuni sono state Norbert Gyomber della Salernitana e il (molto ricercato) laterale del Feyenoord, David Hancko.

Sempre presente con il Napoli dello scudetto 2022/23, Stanislav Lobotka è indubbiamente fondamentale per le sorti della sua squadra nazionale e avrà il compito di controllare il ritmo al centro del campo. Al suo fianco, Juraj Kucka e Ondrej Duda saranno preferiti ai compagni, anche per la loro vasta esperienza ai massimi livelli, mentre Patrik Hrosovsky del Genk, Erik Jirka del Viktoria Plzen e Dominik Holly del Jablonec sono tutte alternative valide.

Robert Bozenik è ancora in ottima forma, gioca ora al Boavista, ma dovrà lottare per un posto da titolare in attacco con Polievka. Le opzioni per le fasce non sono esattamente intriganti: includono il duo dello Slavia Praga Ivan Schranz e Lukas Haraslin, Leo Sauer del Feyenoord, Robert Mak del Sydney FC, così come i giocatori della Slovak First Football League David Strelec e Lubomir Tupta. Occhio, però: c'è Tomas Suslov dell'Hellas Verona, che è un jolly in grado di ricoprire una varietà di ruoli offensivi.

BALLOTTAGGI

In difesa potrebbe non essere convocato Kmet, in dubbio esattamente come Vernon De Marco (Hatta). Tra i centrocampisti, uno tra Holly, Kadak e Jirka potrebbe invece non partecipare alla prossima spedizione.

In attacco ci sono più dubbi: Mak, Schranz, lo stesso Leo Sauer del Feyenoord. Calzona osserva tutti, pure da Napoli.

LA POSSIBILE LISTA DI CONVOCATI

  • Portieri: Dubravka, Rodak, Ravas
  • Difensori: Gyomber, Skriniar, Pekarik, Vavro, Hancko, Satka, Tomic, De Marco
  • Centrocampisti: Duda, Kucka, Hrovovsky, Lobotka, Benes, Jurka, Kadak
  • Attaccanti: Bozenik, Polievka, Strelec, Haraslin, Tupta, Suslov

IL GIOCATORE PIU' ATTESO

Milan Skriniar è indubbiamente il giocatore più atteso. Il centrale del PSG, al suo primo anno in Francia dopo anni e anni all'Inter, ha vissuto una stagione decisamente sottotono. Chiuso da Lucas Hernandez, Milan è diventato una riserva dei parigini, senza mai riuscire a imporsi nella squadra di Luis Henrique. L'Europeo, ecco, può viverlo come riscatto.

LA SORPRESA

Piace tanto, Suslov. Arrivato a gennaio all'Hellas Verona, il giocatore slovacco offre tantissime soluzioni. Da fermo e in movimento. Un colpo da... FantaEuropeo.