In quali stadi giocherà l'Italia a Euro 2024

I ricordi più luminosi della nostra vita calcistica si sposano sempre, a livello immaginativo, con gli stadi nei quali quei ricordi hanno preso forma e assunto sostanza. Per la Nazionale, ancora di più.

Eravamo qui o là, in questo o in quel posto, a sostenere le gesta dei nostri azzurri in Messico, Stati Uniti d'America, Francia, Germania. Soprattutto in Germania dove, in virtù di una terra storicamente a noi così ostile dal punto di vista calcistico, l'Italia ha vinto l'ultimo storico mondiale. È qui, in terra teutonica, che ora i nostri ragazzi sono chiamati ad un'impresa forse ancora maggiore: vincere Euro 2024 confermandosi così campioni d'Europa.

Per prepararci al meglio a questo appuntamento, andiamo a scoprire in quali stadi di quali città tedesche giocherà la Nazionale di Spalletti. Certi della fase a gironi, possiamo ipotizzare, in caso di passaggio del turno, dove giocheremo agli ottavi di finale. Siete pronti a viaggiare?

Nella fase a gironi

Nel girone l'Italia affronterà Albania, Spagna e Croazia. Vediamo quando e in quali stadi:

  • Sabato 15 giugno 2024 - Italia vs Albania a Dortmund

Il Signal Iduna Park è uno stadio semplicemente meraviglioso, che non ha certo bisogno di essere presentato. Già noto per il caldo pubblico (il Muro Giallo) che anima le partite casalinghe del Borussia Dortmund, è arcinoto a noi italiani sotto il nome di Westfalenstadion - in onore della terra che ne ospita le radici (la Westfalia): era ancora questa la sua denominazione quando l'Italia di Marcello Lippi batté 2-0 la Germania in semifinale del Mondiale 2006 grazie alle reti di Grosso e Del Piero, entrambe nei supplementari.

Il BVB Stadion di Dortmund, nome col quale è altresì conosciuto, ha una capienza di 62.000 spettatori e ospita le partite casalinghe del Borussia Dortmund, come detto. Oltre alla celebre semifinale del 2006 ha ospitato anche la finale di Coppa UEFA nel 2001 tra Liverpool e Alaves.

Dortmund, città epicentro culturale della Ruhr, era conosciuta soprattutto per il carbone, l'acciaio e la birra fino a mezzo secolo fa. Negli ultimi cinquant'anni si è evoluta in modo particolare nel settore tecnologico.

  • Giovedì 20 giugno 2024 - Spagna vs Italia a Gelsenkirchen

Teatro della finale di Champions nel 2004, l'Arena AufSchalke, come riportato nel nome, ospita le gare casalinghe del principale club di Gelsenkirchen. Parliamo di una città nota per la sua tradizione nell'estrazione di carbone e acciaio, similmente a Dortmund, ed è oggi un luogo culturale di spicco in Germania.

Con 50.000 spettatori, la Gelsenkirchen Arena è uno degli stadi più belli e moderni di Germania. Fu costruito nel 2001 e presenta il celebre tetto retrattile, oltre al campo scorrevole. Una tecnologia che ha visto nello Schalke 04 un club pioniere in ambito calcistico.

  • Lunedì 24 giugno 2024 - Croazia vs Italia a Lipsia

Città natale - tra gli altri - di Johann Sebastian Bach, Lipsia è un luogo ricco di storia e cultura, soprattutto nell'ambito delle arti e della filosofia. Qui infatti è presente una delle maggiori università filosofiche di Germania e d'Europa in generale.

Quando nel 1989 la Nazione si avviava all'unificazione, Lipsia ospitava le manifestazioni pacifiche dei cittadini tedeschi.

Con 40.000 spettatori il Leipzig Stadium (Red Bull Arena) ospita le gare casalinghe del Red Bull Lipsia, una delle migliori squadre di Germania e fucina di talenti incredibili. Quando fu costruito nel 1956, l'allora Zentralstadion era lo stadio più grande di Germania, in grado di ospitare fino a 100.000 spettatori e adibito per le gare olimpiche e di atletica.

Agli ottavi di finale

Dovessimo passare come primi del girone B, il primo stadio che incontreremmo nel percorso è quello di Colonia - il Cologne Stadium.

Colonia è una città magnifica, una delle più belle d'Europa. Con oltre 2000 anni di storia, è adagiata sul fiume Reno e ha più di un milione di abitanti. Ospita il più antico monumento della Germania: il Duomo (Chiesa dei Santi Pietro e Maria), patrimonio mondiale dell'UNESCO. Qui il sentimento religioso si sposa con quello dei tifosi della squadra locale, il Colonia appunto, dal celebre simbolo della capretta.

Il Cologne Stadium è un impianto da 43.000 spettatori. Ha ospitato la finale di Europa League nel 2020 e ospita regolarmente la finale di DFB Pokal femminile. Negli anni è stata teatro anche di partite di football americano, hockey su ghiaccio e concerti.

Se, cosa più probabile, l'Italia dovesse qualificarsi come seconda, approderebbe all'Olympiastadion di Berlino, stadio a noi noto per la finale dei Mondiali del 2006 contro la Francia, vinta ai rigori grazie al gol decisivo di Fabio Grosso. Berlino, capitale della Germania, è una delle città più moderne d'Europa, coagulo di culture, sommovimenti, rivoluzioni sociali.

Con una capienza di 71.000 spettatori, l'Olympiastadion non ha ospitato soltanto la finale del torneo iridato ormai 18 anni fa, ma anche quella di Champions League del 2015 tra Juventus e Barcellona. È lo stadio più grande di Euro 2024 e ha ospitato tutte le finali di DFB Pokal dal 1985 ad oggi.

Infine, come ultimo scenario possibile, c'è la Frankfurt Arena. L'Italia giocherebbe in questo stadio qualora dovesse qualificarsi come migliore terza.

Tempio delle partite dell'Eintracht Francoforte, il club tedesco con la tifoseria più calda (e anche facinorosa) dell'intera Germania - gemellata con gli atalantini -, la Frankfurt Arena ha una capienza di 47.000 spettatori ed è stata costruita nel lontano 1925. La città, la quinta per grandezza in Germania, è un polo mondiale del commercio e della finanza, e si trova sulle rive del fiume Meno (Mein).