Le squadre di Euro 2024: Belgio

Manca sempre ad Euro2024 e poco alla volta i Ct stanno prendendo le loro decisioni in merito alle convocazioni. Non fa eccezione in tal senso il Belgio.

Saranno 25 i giocatori che partiranno direzione Germania per giocarsi un ruolo da protagonisti nella manifestazione continentale.

La generazione d'oro dei giocatori che nonostante i successi nei propri club, così poco hanno raccolto con la propria nazionale, sta volgendo al termine. Esemplificativo di ciò è la mancata convocazione di Courtois che pur avendo avuto un grave infortunio e non essendo ancora del tutto recuperato, non prenderà parte ad Euro 2024.

Il Belgio di Domenico Todesco ha voglia di riscatto. In occasione del Mondiale in Qatar i Diavoli Rossi hanno abbandonato la competizione ai gironi, nonostante lo stesso sembrasse alquanto alla portata. Due anni prima non è andata meglio ad Euro2020. Il sogno europeo di de Bruyne e compagni si è interrotto ai quarti per mano dell'Italia.

Rispetto alle due esperienze sopracitate, le attese sono minori. Ciò non vuol dire che non ci siano aspettative ma sono di certe ben più contenute. Il Belgio è stato sorteggiato nel gruppo assieme a Slovacchia, Romania e Ucraina. Pure in questo caso, come accaduto al mondiale, le avversarie paiono essere alla portata.

La formazione tipo

Dopo aver sostituito Roberto Martinez, Domenico Tedesco ha provato varie soluzioni tecnico-tattiche. L'assenza di Courtois è stato sicuramente un fattore ma lo stesso Ct ha più volte cambiato pure l'assetto dell reparto difensivo, passando in varie occasioni e senza soluzione di continuità da una difesa a tre ad una a quattro.

I moduli sin qui maggiormente utilizzati sono il 3-4-3 ed il 4-3-3. Analizzando attentamente le convocazioni stilate del Tedesco pare alquanto probabile che opterà per la seconda soluzione, senza ovviamente precludersi dei cambi in corso d'opera.

  • Belgio (4-3-3): Casteels; Castagne, Faes, Vertonghen, Theate; Onana, Mangala, de Bruyne; Doku, Lukaku, Trossard.

Convocazioni

  • Portieri: Casteels, Sels, Kaminski
  • Difensori: de Cuyper, Witsel, Castagne, Debast, Faes, Meunier, Theate, Vertonghen
  • Centrocampisti: Carrasco, de Bruyne, Mangaka, Onana, Tielemans, Vermeeren, Vrancx
  • Attaccanti: Bakayoko, Batshuayi, de Ketelaere, Doku, Lukebakio, Openda, Trossard

L'assenza di Courtois non è dovuta esclusivamente alla condizione fisica dello stesso ma i rapporti tra il portiere del Real Madrid e Tedesco sono stati alquanto tesi sin da subito e coronati da un botta e risposta social.

Il doppio infortunio al ginocchio dello stesso difensore hanno quindi districato una situazione alquanto complessa. Dopo l'infortunio di Courtois sono stati alternati Casteels e Sels ad alternarsi in porta. Ora, sarà necessario scegliere chi sarà titolare nel corso di Euro2024 e Tedesco pare propendere per l'estremo difensore del Wolfsburg.

La difesa è composta dal giocatore che ha il maggior numero di presenze nel Belgio. All'alba dei 36 anni sarà la guida della sua nazionale. Orfano del suo compagno storico Alderweireld, ad affiancarlo ci sarà Faes fresco della promozione con il Leicester. Sulle fasce spazio all'ex Bologna Theate a sinistra ed a Castagne sulla destra.

A centrocampo il cervello del campo sarà de Bruyne. Superati i guai fisici è pronto a direzionare i compagni di squadra. A condividere il centrocampo con lui saranno Onana e Mangala. Attenzione anche a Vranckx e Tielemans, non sarebbe così sorprendente vederli titolari accanto al numero 17 del Manchester City.

Il reparto offensivo è probabilmente quello più intrigante.Il tridente d'attacco titolare sarà verosimilmente composto da Doku, Lukaku e Trossard. Il primo porta esperienza ed il Belgio punta molto su di lui dal punto di vista realizzativo. La stagione stellare dell'ala del City non gli è valsa solo la convocazione ma la quasi certa titolarità. Per quanto riguarda il talento dell'Arsenal, pare che sia finalmente arrivato il momento per un ruolo da protagonista con la sua nazionale.

Il giocatore più atteso

Essendo stata così consistente la rivoluzione apportata da Tedesco, le maggiori attese riguardano uno dei pochi titolari certi della formazione belga ovvero Romelu Lukaku. L'ex Inter ha vissuto un periodo di chiaroscuro, passando dalla finale di Champions League persa lo scorso anno alle varie vicissitudini di mercato in cui è stato coinvolto.

Il Belgio fa affidamento sui suoi gol per la buona riuscita della kermesse continentale. I numeri sono dalla sua parte. L'attaccante della Roma ha realizzato ben 21 gol complessivamente in stagione.

La sorpresa

La rivoluzione di Tedesco si estende a 360 gradi a tutte le convocazioni. Difatti, la sorprese potrebbe indubbiamente essere Lois Openda.Il 24enne ha realizzato 28 reti tra Bundesliga e Champions League e sta sgomitando per ottenere un posto da titolare.

Il suo talento è indubbio così come il suo percorso di crescita sono in netta ascesa e l'Europeo potrebbe essere l'occasione perfetta per mostrare le sue qualità. Openda potrebbe quindi attentare alla titolarità di Lukaku se questo non dovesse rispettare le attese.