Shakhtar - Juve, un pareggio serve a entrambe

L'avveniristica "Donbass Arena" casa dello Shakthar di Mircea Lucescu.

In caso di X ucraini primi, bianconeri secondi e Chelsea eliminato.

Shakhtar Donetsk (3.3) - Juventus (4) - pareggio (1.83), mercoledì 5 dicembre ore 20:45

Due settimane dopo la notte magica di Torino contro il Chelsea, la Juve torna a calcare il palcoscenico europeo per la sfida decisiva in chiave qualificazione agli ottavi. I bianconeri giocano in casa dello Shakhtar Donetsk, già qualificato ma a cui serve un punto per mettere il sigillo sul primo posto. Con lo stesso punto i bianconeri arriverebbero secondi eliminando i campioni in carica del Chelsea.
Tutti parlano di pareggio: andrà proprio così?

FORMAZIONI: Lucescu deve fare a meno dello squalificato Luiz Adriano e degli infortunati Hubschman e Chygrynskiy. L'ex Arsenal Eduardo sarà il centravanti supportato dal trio Teixeira - Mkhitaryan - William.
Nella Juve mancano gli infortunati Pepe, Lucio e Bendtner e lo squalificato Marchisio. Al suo posto maglia da titolare per Pogba. In difesa torna Chiellini, davanti accanto a Vucinic Giovinco vince il ballottaggio con Quagliarella.

MERCATI GOL: i numeri delle due squadre, in coppia a segno già 23 volte in 5 gare, indicano come probabile il Goal (1.57) e l'1-1 (3.25) come risultato esatto visto che il pari converrebbe e a entrambe. Paga leggermente di più un pareggio a reti bianche, ancora meglio un 2-2 (7.5).

PRECEDENTI: oltre all'1-1 dell'andata, siglato dalle reti di Bonucci ed Alex Teixeira, le due società si sono incrociate anche nella Coppa Uefa 1976/77. A Donetsk la spuntarono gli ucraini per 1-0 grazie alla reti di Schevliuk, ma il risultato non fu sufficiente a ribaltare il 3-0 incassato a Torino per le reti di Bettega, Tardelli e Boninsegna.